LETTERA APERTA

Ai Deputati e Senatori eletti in Sardegna

Ai Consiglieri della Regione Autonoma della Sardegna

Ai sindaci dei Comuni della Sardegna

27 APRILE 2022

La Sardegna è un’isola

“La Sardegna è un’isola circondata dal Mediterraneo”. Questo ci insegnavano i maestri e le maestre quando, bambini, frequentavamo le elementari.

Ora, che da adulti, per scelta o per eventi della vita viviamo fuori dalla Sardegna, abbiamo capito, a nostre spese, che la Sardegna è un’isola; anzi, abbiamo capito che è un’isola isolata.

Non è nostra intenzione sollevare polveroni o innescare inutili polemiche, ma rivendicare quanto previsto dalla Costituzione, questo sì lo possiamo e dobbiamo fare.

Siamo fermamente convinti che la continuità territoriale non debba rimanere un concetto astratto ma un diritto da applicare a chiunque abbia necessità di raggiungere la Sardegna.

E’ inconcepibile, infatti, che i collegamenti per la Sardegna debbano sottostare a logiche speculative di mercato, penalizzando in maniera assurda chi deve muoversi per bisogno, per lavoro o semplicemente per svago.

E’ inconcepibile che una coppia con auto, da Genova a Porto Torres, debba pagare oltre 900 euro di biglietto per poter rientrare in Sardegna.

E’ inconcepibile che la Sardegna, territorio italiano, debba continuamente subire i ricatti di compagnie (aeree e di navigazione) che, di fatto, tengono in ostaggio gli abitanti e l’economia dell’isola.

Al mondo politico e istituzionale chiediamo un impegno esplicito, una chiara presa di posizione che non rimanga lettera morta.

Chiediamo che la continuità territoriale diventi realtà, che sia pienamente applicabile, senza artifizi o burocratismi, a tutti coloro che devono raggiungere la Sardegna.

Noi, intanto, come associazioni dell’immigrazione sarda organizzata, in rappresentanza di migliaia di sardi che vivono fuori dalla Sardegna, senza polemiche e senza sollevare polveroni, protestiamo non festeggiando “sa die de sa Sardigna”.

Lo facciamo sapendo di rinunciare ad un momento importante, aggregativo per tutti i sardi residenti fuori dall’isola, ma lo facciamo con la determinata convinzione che occorre invertire la rotta rispetto alla scarsa considerazione sinora dedicata al problema.

  • Laboratorio “Distanti ma uniti: casa Sardegna on line”
  • Associazione Culturale Sardi in Toscana APS Firenze
  • Associazione Culturale “Grazia Deledda” APS Ciampino
  • Associazione Culturale Sarda “Bruno Cucca” Isola D’Elba
  • Associazione Culturale Sarda “Eleonora di Arborea” Pesaro
  • Associazione Culturale Sarda “Quattro Mori” Ostia
  • Associazione culturale Sarda “Shardana” Perugia
  • Associazione culturale “A.C.R.A.S.E. Maria Lai” Roma
  • Associazione “Grazia Deledda” Pisa
  • Associazione Culturale il “Gremio dei Sardi” Roma
  • Circolo Culturale Sardo “Grazia Deledda” La Spezia
  • Circolo Culturale Sardo “APS Dimonios” Abruzzo e Molise
  • Circolo “Peppino Mereu” APS Siena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *