Gora Fest Music Il circolo Peppino Mereu protagonista a Monteroni d’Arbia

Festa del Tesseramento Circolo Peppino Mereu – Gora Music Fest

Giornata intensa quella passata sabato16 giugno, ospiti del Gora Music Fest a Monteroni d’Arbia (Siena).

Abbiamo creduto che un Circolo debba essere presente su un territorio, interagire con esso, con le amministrazioni locali, offrendo una serie di opportunità attraverso eventi che hanno lo scopo di promuovere l’immagine culturale, storica e artistica della Sardegna, non disdegnando la sua cucina e le sue cantine.

Al nostro fianco costantemente la F.A.S.I., con il suo coordinatore Simone Pisano, sempre generoso per disponibilità e condivisione e sempre pronto a relazionarsi e a confrontarsi nei forti momenti assembleari da cui sono scaturiti molteplici e interessanti spunti di riflessione.

E’ stata una giornata intensa, iniziata prestissimo con il Maestro Francesco del Casino e le sue collaboratrici Angela Sanna e Monica Minucci: grazie a questo splendido gruppo, su muri esterni della Palestra della scuola Media, messi gentilmente a disposizione dall’Amministrazione Comunale, hanno preso vita due bellissime opere: la prima in omaggio alla Filarmonica Giacomo Puccini di Monteroni d’Arbia, espressione della pluralità e della varietà dei Musicisti che la compongono; la seconda in omaggio ai nostri gruppi artistici che si occupano di ricerca e di studio delle sonorità vocali e strumentali della tradizione Sarda.

Nel murale, tra gli strumenti a fiato e quelli a mantice, è magistralmente raffigurato il Suonatore di Launeddas.

Francesco del Casino, pittore di nascita senese, ha con la Sardegna un legame affettivo molto profondo; persona attiva e presente nel nostro Circolo, ha accolto con grande disponibilità e generosità l’idea di realizzare un’opera da donare agli abitanti di Monteroni che avesse il significato dell’appartenenza e della comunità.

A fine mattinata un altro momento di forte emozione ha visto ancora protagonista Francesco del Casino: la cerimonia di consegna di un suo bassorilievo in ceramica all’Assessora alla Cultura del Comune di Monteroni in memoria di Bartolomeo Verdicchio, artista, studioso e “memoria storica” del territorio della Valdarbia.

Il bassorilievo è stato posto all’interno della Biblioteca Comunale.

Un importante contributo alla parte artistica e sociologica della giornata lo ha fornito il Circolo fotografico Stile di Monteroni, presieduto dall’oranese Pierluigi Tolu con la mostra “La famiglia in Italia” in esposizione presso la Sala delle Macine: all’interno una sezione dedicata alla famiglia Sarda con una serie di scatti originali e significativi.

La presenza del Trio Etnos di Orosei, composto Pietro Paolo Piredda (launeddas, armonica, trunfa e flauti), Gian Giacomo Rosu (percussioni) e Patrizio Mura (voce, armonica e trunfa) è stata il piacevole accompagnamento di tutte le attività svolte durante l’intensa mattinata: uomini generosi e aperti i componenti del Trio, che hanno saputo appassionare e incantare i presenti con i suoni, gli strumenti e i canti tipici della tradizione Sarda.

Il momento più vibrante lo abbiamo vissuto sicuramente durante il lavoro di Francesco del Casino: Pietro Paolo, Gian Giacomo e Patrizio, “armati” di Launeddas, Tamburo e Trunfa ci hanno regalato una esibizione che ha dato voce e vita ai personaggi e agli strumenti raffigurati nel murale creando un’atmosfera di ineguagliabile emozione.

Il pomeriggio è stato un susseguirsi di laboratori ed eventi frequentatissimi.

Nel laboratorio tenuto dal Gruppo musicale Etnos, seguito da un folto gruppo di musicisti della Filarmonica, dai giovanissimi e da diversi curiosi, sono stati presentati gli strumenti musicali con cui il Trio ha animato la serata mostrandone i materiali e i metodi di costruzione, raccontandone la storia e facendone sentire suoni e particolarità.

Di seguito un piccolo, ma frequentato corso di degustazione di vini: Vermentino e Cannonau della Cantina Le Giare, presentato da un nostro socio e che sarà ripetuto nel corso dei prossimi fine settimana visti la grande curiosità ed interesse suscitati.

In contemporanea, un altro gruppo di soci volontari si apprestava alla preparazione dell’aperitivo/buffet offerto dal circolo ai presenti.

Il programma serale è iniziato con il saluto del Sindaco di Monteroni d’Arbia, Gabriele Berni, che ha voluto ringraziare il Circolo per aver aderito al Progetto del Gora Music Fest organizzato dalla Filarmonica Puccini e per la varietà e la novità delle attività proposte nella giornata non ancora conclusa.

Dopo i saluti sono saliti sul palco i componenti del Gruppo Etnos.

La loro performance, frutto di un vero e proprio progetto di ricerca, , in cui il culto per la tradizione si fonde con la ricerca di sonorità sempre nuove e originali, con musicalità propria: una rinnovata rielaborazione della musica tradizionale Sarda fatta di estemporaneità che li rende unici.

I loro ritmi non solo hanno allietato i presenti, ma hanno involontariamente dato il via ai balli della nostra tradizione popolare.

A seguire una vera e propria sorpresa: la performance del giovane artista, Simone Monni, in arte SaKatena, rapper e beatmaker che si è cimentato in musica hip hop in versione sarda : “Live Showcase SaKatena”.

Accompagnato da altri giovanissimi, Simoneddu ha proseguito la sua esibizione in un atmosfera di condivisione e sincera allegria.

La giornata si è conclusa a notte inoltrata, con i ringraziamenti non solo di maniera, i saluti commossi e la promessa di ritrovarci il prossimo anno, magari non solo per un giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *