Primo Festival della Letteratura Sarda : Giovanni Follesa

Il 10 marzo presso la Libreria Becarelli a Siena si è tenuto il quarto
appuntamento con il Festival della Letteratura Sarda. Massimo Granchi,
scrittore, responsabile del settore cultura del Circolo Peppino Mereu di
Siena e Presidente del Gruppo Scrittori Senesi  ha presentato il romanzo
di Giovanni Follesa dal titolo “La presunta storia vera di Giulia e
Giulio,” edito da Arkadia. Un sala gremita ha ascoltato il dialogo tra
l’autore e il moderatore che insieme hanno introdotto le vicende dei due
protagonisti, i gemelli Saccherio, Giulia e Giulio, appunto, ambientate
nel 2032. I nodi familiari irrisolti dei due giovani si intrecciano con
la travagliata storia d’Italia, dai tempi di Mani Pulite al 2032, epoca
in cui è ambientata la vicenda. Ricatti, illegalità, misteri,
esoterismo, lotte intestine tra Stato e Chiesa, sono gli ingredienti di
una saga futurista ben congeniata da Follesa che approfondisce con
lucidità i temi della politica nazionale alla base del cambiamento che
porterà l’ex Giudice Saccherio, padre dei protagonisti, a svelare i
retroscena più torbidi e mai confessati della sua vita professionale e
privata ai vertici della società italiana di fine XX secolo. Il
confronto doloroso darà la possibilità ai ragazzi di conoscere la verità
sulla propria famiglia, ma soprattutto di riavvicinarsi e trovare –
nella loro relazione – la forza di ricostruire l’esistenza. L’evento è
stato realizzato dal Cicolo Peppino Mereu di Siena in collaborazione con
la Libreria Becarelli, il patrocinio del Comune di Siena e della Regione
Sardegna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *